Migliori scrittori italiani contemporanei - seconda parte

postBlogIt - PostBlogIt - scrittori italiani contemporanei
07.02.20

“Moglie e buoi (e libri) dei paesi tuoi”, diceva qualcuno. Se vuoi conoscere il meglio della letteratura contemporanea italiana, ti presentiamo gli scrittori e i loro audiolibri da non perdere.

Qualche mese fa abbiamo dedicato un articolo agli scrittori italiani che devi conoscere assolutamente; c’erano l’amato dai registi Niccolò Ammaniti, la misteriosa Elena Ferrante, il re del thriller psicologico Donato Carrisi, il narratore delle montagne Paolo Cognetti e tanti altri. Ma siccome la produzione letteraria italiana è fortunatamente in ottima salute e la qualità degli autori molto alta, oggi vogliamo proseguire il nostro viaggio tra gli scrittori contemporanei che puoi scoprire e amare su Audible. Lasciati guidare dai nostri consigli e comincia ad ascoltare l’audiolibro che più attira la tua attenzione. Non dimenticarti poi, arrivato alla fine, di lasciare la tua recensione sul sito!

Alessandro Baricco

Torinese, classe 1958, si è laureato in filosofia e ha studiato per molti anni pianoforte, iniziando a scrivere per alcune importanti testate italiane articoli di critica musicale. Ha scritto e diretto varie opere di teatro e il suo primo libro, Castelli di rabbia, è uscito nel 1991. La sua consacrazione come scrittore è avvenuta però nel 1996 con Seta, il racconto di un commerciante francese di bachi da seta, Hervé, la cui vita cambia dopo un viaggio in Giappone e l’incontro con una ragazzina. Una novella onirica sull’esistenza umana e sull’amore, che ha già tutte le caratteristiche che contraddistinguono lo stile di Baricco: storie brevi che scorrono via lievi, con una prosa asciutta, poetica e rarefatta. Dopo il successo internazionale di Seta, Baricco continua a farsi amare da pubblico e critica con opere come Oceano mare, City e tante altre. Nel 1993 ha dato vita alla scuola per scrittori Holden, a Torino.

Novecento

Autore:
Alessandro Baricco
Narratore:
Stefano Benni
Lunghezza:
1:24
versione integrale

Immaginati di essere negli anni ‘30; stai salendo a bordo del piroscafo Virginian con la tua valigia carica di sogni e il tuo abito migliore e vieni cullato dalle onde del mare e dalle note di un pianista meraviglioso. E’ questa la sensazione che avrai ascoltando Novecento letto da Stefano Benni; un monologo teatrale che racconta la vita di Danny Boodmann T.D. Lemon Novecento, il pianista nato, vissuto e morto sulla nave Virginian, autore di musica sublime e testimone di storie stravaganti. Un racconto breve da leggere tutto d’un fiato, che ti cullerà con delicatezza e ti porterà via con sé lontano dalla realtà. Dal libro è stato tratto il film del 1998 di Giuseppe Tornatore La leggenda del pianista sull’oceano, con Tim Roth come protagonista.

Andrea De Carlo

Forse non tutti sanno che a lanciare Andrea De Carlo come scrittore è stato nientemeno che Italo Calvino, che ha firmato la quarta di copertina del suo primo romanzo Treno di panna. Milanese doc, del rapporto di odio e amore con la sua città parlerà spesso nei suoi libri; oltre alla prolifica carriera letteraria, si è dedicato alla musica (ha inciso due cd) e alla fotografia (è stato assistente di Oliviero Toscani); è un viaggiatore instancabile e ha vissuto negli Stati Uniti e in Australia. Ha lavorato anche come aiuto regista per Federico Fellini, a cui ha dedicato un documentario. Su Audible trovi otto audiolibri dei suoi romanzi.

Due di Due

Autore:
Andrea De Carlo
Narratore:
Alessandro Parise
Lunghezza:
10:05
versione integrale

Mario e Guido, due ragazzi completamente diversi l’uno dall’altro, si dibattono tra le incertezze dell’adolescenza e crescono opposti nel carattere e nelle soluzioni trovate al senso di inquietudine che li opprime, ma sempre uniti da un’amicizia in grado di cambiare le loro vite. Un romanzo potente che tratta moltissimi temi e che emoziona per la sottile caratterizzazione psicologica dei protagonisti, il loro disagio e l’umanità che li rende vicini e veri. Pubblicato nel 1989, Due di due continua ad essere un libro di culto.

Sandro Veronesi

Nato a Prato nel ‘59, Veronesi si laurea in architettura ma non arriva a esercitare la professione perché la passione per la scrittura ha il sopravvento. Pubblica il primo romanzo Per dove parte questo treno allegro nel 1988, a cui ne seguiranno molti altri tra cui La forza del passato e Caos calmo. In entrambi i casi i libri diventeranno film. E’ considerato uno dei migliori scrittori della sua generazione, ed è anche saggista, giornalista, autore di teatro, presentatore tv e fondatore della casa editrice Fandango Libri.

Il colibrì

Autore:
Sandro Veronesi
Narratore:
Fabrizio Gifuni
Lunghezza:
9:46
versione integrale

E’ l’ultimo romanzo di Veronesi e in versione audiolibro è stato pubblicato da Audible Studios nell’ottobre 2019 letto da Fabrizio Gifuni, che ha ottenuto per l’interpretazione una valutazione media degli utenti di 4,8 su 5 stelle. Il colibrì è un uccello piccolissimo che consuma le sue energie a battere vorticosamente le ali restando sospeso per aria, e in questa sua tenacia è simile al protagonista del romanzo, Marco Carrera. Da piccolo sua madre lo chiama così per la sua corporatura minuta e da grande, quando si trova a dover gestire una serie di disgrazie, Marco continua a reagire come un colibrì: usa tutte le sue forze per mantenersi ancorato alla vita e sopravvivere. Ti appassionerai alle incredibili vicende che succedono nella vita di Marco e degli indimenticabili personaggi che lo circondano; ti divertirai, commuoverai e rifletterai e, forse, troverai qua e là anche qualche risposta a interrogativi universali.

Erri de Luca

Napoletano, nato nel 1950, Erri de Luca da giovane ha partecipato al movimento del ‘68 ed è stato membro del gruppo Lotta Continua; ha svolto diversi lavori, tra cui muratore e camionista, e durante la guerra dei Balcani ha guidato veicoli di organizzazioni umanitarie. Oltre alla scrittura, la sua grande passione è l’alpinismo, la montagna è infatti protagonista di alcuni dei suoi racconti. Ha firmato oltre 50 libri, tra cui ricordiamo Non ora, non qui (opera prima scritta a quasi quarant’anni), Tu, mio, Tre cavalli, Montedidio e Il peso della farfalla. Erri ha anche tradotto in italiano numerosi testi, tra cui alcuni libri della Bibbia. Con i suoi romanzi ha vinto vari premi.

Montedidio

Autore:
Erri De Luca
Narratore:
Roberto De Francesco
Lunghezza:
2:42
versione integrale

Un inno alla napoletanità, questa bellissima storia ti da il benvenuto a Montedidio, antico quartiere di Napoli che nasconde tra i suoi palazzi ammassati nei vicoletti esistenze di gente straordinaria. Tra gli abitanti c’è un ragazzo di 13 anni che sta crescendo, impara il lavoro di falegname e conosce l’amore grazie alla coetanea Maria. Un romanzo veloce e verace, uno spaccato di vita colorato e poetico che si ascolta in un lampo, reso ancora più piacevole dalla voce di Roberto De Francesco.

Michela Murgia

Classe 1972, Michela Murgia nasce a Cabras (Oristano), territorio che racconta sul suo blog Il mio Sinis. Studiosa di teologia, è impegnata sia sul fronte dei diritti delle donne che su quello politico, e negli ultimi anni è diventata un volto noto della tv e della radio. Prima di cominciare a scrivere ha fatto vari lavori, tra cui la portinaia e la venditrice di multiproprietà; nel suo primo libro, Il mondo deve sapere, racconta le vicende dei venditori di call center. Le sue successive opere spaziano da una guida della sua isola, Viaggio in Sardegna, alla storia di eutanasia e adozione di Accabadora, che le ha fatto vincere vari premi letterari. Su Audible trovi tre audiolibri dei suoi romanzi.

Accabadora

Autore:
Michela Murgia
Narratore:
Michela Murgia
Lunghezza:
4:37
versione integrale

L’espressione “fill’e anima” significa “figlia dell’anima”, e definiva un tempo una bambina data in adozione a una donna di solito anziana e sola. E’ quello che succede a Maria, nata in una famiglia numerosa e povera, che viene affidata alle cure di Tzia Bonaria Urrai. Donna affettuosa e colta, la nuova mamma nasconde però un segreto: è un’”accabadora”, una persona che “finisce” i malati terminali e li accompagna verso l’aldilà. Ambientato in una Sardegna antica dominata dalle tradizioni popolari e dal mistero, il romanzo della Murgia scorre con trasporto e delicatezza e la lettura dell’autrice stessa aggiunge, a detta degli ascoltatori, un tocco delizioso.

Viola Ardone

Viola Ardone è una scrittrice 44enne dell’Arenella, nel Rione Alto di Napoli, che definisce il luogo dove si sente più a casa che ovunque. Laureata in lettere, ha cominciato a scrivere da giovanissima, quando a soli 7 anni con la sua compagna di banco componevano ogni giorno un pezzo di una storia. Da quel momento non ha più smesso e ad oggi è autrice di tre romanzi e numerose pubblicazioni. E’ fermamente convinta dell’importanza della scuola e del coinvolgimento dei ragazzi in attività come la scrittura soprattutto in zone difficili, come Giugliano, dove insegna latino e italiano presso il liceo scientifico; per sette anni ha anche preso parte al laboratorio di scrittura per i ragazzi dell’Istituto penale per minori di Nisida.

Il treno dei bambini

Autore:
Viola Ardone
Narratore:
Fabio Zulli
Lunghezza:
6:04
versione integrale

Negli anni del dopoguerra, tra il ‘46 e il ‘52, tantissimi bambini del Sud Italia vivevano in condizioni molto precarie; per evitare che morissero di fame e stenti, questi piccoli “di strada” dai 4 ai 12 anni, vennero affidati per alcuni mesi a famiglie del centro Nord, in modo che potessero superare l’inverno. A occuparsi dell’operazione furono il Partito comunista e l’Unione donne italiane. In questo romanzo la Ardone racconta la storia di Amerigo, il ragazzino dei Quartieri Spagnoli che insieme a tanti altri lascia la sua famiglia e sale su un treno per Ancona, andando verso l’ignoto. Una storia tenera e dolce, che ci restituisce l’umanità di quegli anni vissuta con gli occhi di un bambino.

Fabio Geda

Nato a Torino nel 1972, ha alle spalle una laurea in Scienze della comunicazione e un’esperienza decennale come educatore presso i servizi sociali. Il suo primo romanzo, Per il resto del viaggio ha sparato agli indiani, risale al 2007 e racconta la vicenda di un ragazzino rumeno che gira l’Europa per cercare il nonno, un artista di strada. Il successo però arriva per lui soprattutto con Nel mare ci sono i coccodrilli, storia di un bambino afghano fuggito dal suo Paese e arrivato a Torino; il libro vende 400.000 copie e diventa un testo di riferimento nelle scuole. Il tema della fuga, legato al disagio della generazione di 30-40enni che deve affrontare un futuro incerto e non sa come salvarsi, è centrale nelle sue opere.

Nel mare ci sono i coccodrilli

Autore:
Fabio Geda
Narratore:
Paolo Briguglia
Lunghezza:
4:11
versione integrale

E’ un viaggio lunghissimo quello che ha condotto Enaiatollah Akbari da un villaggio afghano fino a Torino; un bambino di 10 anni partito per il Pakistan con sua madre per sfuggire alle persecuzioni e poi rimasto solo, alla ricerca di un modo per sopravvivere e raggiungere un luogo sicuro. Un’odissea durata anni, una storia vera raccontata dallo stesso Enaiatollah a Fabio Geda, che con grande sensibilità ne ha fatto un romanzo. Un romanzo che tutti dovrebbero leggere, per capire cosa succede nel mondo intorno a noi e risvegliare l’umanità e la volontà di accoglienza che si sta a poco a poco perdendo. L’audiolibro è interpretato da Paolo Briguglia, che legge con calore e emozione.

Donatella Di Pietrantonio

Scrittrice riservata, Donatella Di Pietrantonio vive a Penne, in Abruzzo, e si divide tra la professione di dentista pediatrica e scrittrice. Il suo debutto letterario è avvenuto nel 2011 con Mia madre è un fiume, per poi proseguire con Bella mia (2014) e L’arminuta, il suo più grande successo di pubblico e critica che le ha fatto vincere il Premio Campiello nel 2017. Il tema ricorrente nelle sue opere è quello della maternità, che le interessa svelare nelle sue ombre e pieghe nascoste, come l’abbandono e il rifiuto nella relazione madre-figlio. La sua ora preferita per scrivere è quella prima dell’alba quando, dice, “le immagini sono più vivide, le intuizioni efficaci”.

L'Arminuta

Autore:
Donatella Di Pietrantonio
Narratore:
Jasmine Trinca
Lunghezza:
4:46
versione integrale

L’arminuta (la ritornata) è una ragazzina di tredici anni che da un giorno all’altro scopre di non essere la figlia delle persone con cui è cresciuta e si trova restituita alla sua vera famiglia. In questo romanzo agile che si ascolta tutto d’un fiato, l’autrice esplora sentimenti e legami profondi, in quel mix di bisogni e disagi che è la famiglia. Con una prosa asciutta che va dritta al punto e una narrazione fluida, quest’opera ha conquistato il pubblico sia nella versione cartacea che in quella sonora; l’audiolibro infatti ha più di 1600 recensioni degli ascoltatori e una valutazione media di 4,7 su 5 stelle, con opinioni molto positive anche per l’interpretazione di Jasmine Trinca.

Ci sono altri scrittori italiani che vuoi conoscere? Continua a scoprire nuovi audiolibri nella nostra sezione dedicata alla letteratura contemporanea!