Audiolibri per un rientro soft

postBlogIt - Sachbuecher fuer Maenner
14.09.20

Tornare a ingranare dopo le vacanze è sempre complicato; per rendere il rientro più digeribile, goditi i nostri ascolti anti-stress.

Al ritorno già di per sé traumatico in città e ai ritmi frenetici del quotidiano, quest’anno si aggiunge l’incertezza per un inizio d’anno scolastico inedito e un “back to work” che per molti non sarà in ufficio ma a casa; il Covid ha sicuramente cambiato le dinamiche educative e lavorative, ma quello che è rimasto uguale è la sensazione di malinconia che accompagna la fine delle vacanze. Come dicevano i Righeira “L'estate sta finendo e un anno se ne va; Sto diventando grande lo sai che non mi va”.

Ma non tutto il male viene per nuocere: riprendere la routine significa anche recuperare quelle buone abitudini che ti fanno sentire bene, come fare sport, guardare il tuo programma preferito in tv oppure ascoltare audiolibri. Ecco quindi le nostre proposte per rendere più colorata e piacevole la tua sindrome da rientro.

Audiolibri per mantenere viva la leggerezza delle vacanze

Finché il caffè è caldo

Autore:
Toshikazu Kawaguchi
Narratore:
Federica Sassaroli
Lunghezza:
5:47
versione integrale

Uno dei momenti più belli del rientro in città dopo le ferie è quando finalmente rimetti piede nel tuo bar preferito, ti lasci avvolgere dal profumo delle brioches appena sfornate, fai quattro chiacchiere con il tuo cameriere preferito e ti siedi a quel tavolino speciale da dove puoi osservare il mondo che corre per qualche minuto prima di immergerti anche tu nella frenesia della giornata. Mentre ti godi il caffè bollente e con la mente torni a qualche episodio del tuo passato, infilati gli auricolari e fai partire l’ascolto di questo audiolibro fresco fresco di uscita. Finché il caffè è caldo, caso editoriale da un milione di copie in Giappone, racconta di una vecchia caffetteria con delle regole molto speciali dove, una volta entrati, non si è più gli stessi di prima. Una caffetteria che fa viaggiare nel tempo e attraverso questa esperienza insegna a chi accetta la sfida una lezione banale quanto fondamentale: se il passato non si può cambiare, perché non provare a godersi il presente? Un romanzo delicato, emotivo, che ti avvolge come la nuvola di fumo del caffè appena fatto.

Storie di sfigati che hanno spaccato il mondo

Autore:
Se i social network fossero sempre esistiti
Narratore:
Federica Sassaroli
Lunghezza:
6:34
versione integrale

Se la sindrome da “inizio anno scolastico” non ti ha mai abbandonato nonostante tu abbia smesso di studiare già da tanti anni e settembre per te è il classico momento di bilanci e di buoni propositi, cerca di non farti prendere dal panico e dalla frustrazione per non aver raggiunto tutti gli obiettivi che ti eri prefisso qualche mese fa. Non cadere nella tentazione di passare ore davanti ai social guardando le foto dei tuoi vecchi compagni di liceo che sono diventati ingegneri aeronautici o sembrano avere la famiglia perfetta tipo Mulino Bianco, mentre tu stai pensando solo ai piatti della sera prima che non hai ancora lavato; il mondo è pieno di sfigati che hanno sfondato, quindi nulla è perduto! Frida Kahlo ad esempio ha avuto una vita tutt’altro che fortunata, ma la sua filosofia basata sul cercare di vedere sempre il bicchiere mezzo pieno, specialmente se questo bicchiere contiene tequila, le ha portato molto bene. Anche Poe, leggendario misantropo e persona poco solare, raggiunse il successo con i suoi libri nonostante un’attitudine non certo da compagnone. Le vite di questi personaggi poco convenzionali sono raccontate dagli autori della pagina Facebook Se i social network fossero sempre esistiti in modo ironico e dinamico, pensato per farti immedesimare con geni incompresi proprio come te.

Se sei stufo dei soliti libri di self-help, se non sopporti i “guru” del pensiero positivo e ti sembra che tutti intorno a te vogliano forzarti a fare cose che non ti vanno e ad avere un’attitudine falsamente ottimista, questo è l’ascolto che fa per te. L’autore, il seguitissimo blogger americano Mark Manson, offre un modo diverso di approcciarsi alla vita, basato sulla rivalutazione degli aspetti negativi dell’esistenza e sulla consapevolezza che le questioni più spinose debbano essere affrontate in modo leggero e autoironico. Per stare bene non serve fare cose eccezionali, l’importante è scegliere bene i tuoi valori e le cose per cui vale davvero la pena sbattersi nella vita. Un saggio sincero che rinuncia ai sentimentalismi in favore della pragmaticità.

Audiolibri per coccolarsi nelle sere autunnali

Breve storia del corpo umano

Autore:
Bill Bryson
Narratore:
Roberto Accornero
Lunghezza:
14:06
versione integrale

Bill Bryson ha sempre avuto un grandissimo talento nel raccontare storie; ha scritto soprattutto di viaggi e scienza utilizzando sempre uno stile estremamente ironico e scorrevole. Anche in questo caso si occupa di un viaggio, quello più speciale perché ci porta alla scoperta di come siamo fatti. Se da piccolo eri un fan del cartone animato Siamo fatti così scoprirai con piacere che l’anatomia può essere divertente e incredibilmente affascinante anche da adulti! Tutte le varie parti del corpo e il loro funzionamento sono spiegati in modo chiaro e mai noioso, e la voce di Accornero contribuisce a impreziosire ancora di più la storia. Gli utenti di Audible amano molto questo audiolibro: l’hanno recensito con una valutazione media di 4,8 su 5 stelle.

Fahrenheit 451

Autore:
Ray Bradbury
Narratore:
Fabrizio Rocchi
Lunghezza:
5:13
versione integrale

Cambiamo totalmente genere per proporti un classico intramontabile della narrativa del ‘900. Il protagonista di questa storia, scritta nel 1951, è l’incendiario Guy Montag, il cui lavoro consiste nel dare fuoco alle case di chi possiede libri, considerato sovversivo nella società in cui vive. Quando però Montag incontra Clarisse, la sua prospettiva inizia a cambiare e la donna lo fa riflettere sui valori distorti del mondo che li circonda e lo convince a provare a leggere alcuni libri. Bradbury profetizza un universo triste e arido dove la cultura è inutile, le opinioni personali sono annullate e la felicità è propagata dalla televisione. Il controllo delle masse e il potere dei media nel fare propaganda sono temi sempre attuali su cui è bene continuare a riflettere e questo volume, nonostante i suoi quasi 70 anni di età, ci riesce egregiamente.

La guerra dei Courtney

Autore:
Wilbur Smith, David Churchill
Narratore:
Massimo Bitossi
Lunghezza:
15:21
versione integrale

Wilbur Smith è uno dei maestri incontrastati dei bestseller d’avventura, e leggere una delle sue storie è sempre un ottimo modo per evadere dal grigiore della realtà, specialmente se non è quella solare e vivace delle vacanze. La guerra dei Courtney è una storia d’amore e spionaggio ambientata ai tempi della seconda guerra mondiale. L’autore ti trasporta dentro gli orrori del nazismo e ti fa vivere episodi impressionanti per mano di un ufficiale tedesco e di una spia inglese. Nonostante il tema sia stato già molto sfruttato in letteratura, Smith riesce a stupire per la sua capacità di generare suspense senza tralasciare l’accuratezza storica e il sentimento.

Audiolibri per ragazzi con la mente ancora al mare

L'estate che conobbi il Che

Autore:
Luigi Garlando
Narratore:
Dario Borrelli
Lunghezza:
3:52
versione integrale

Luigi Garlando è autore di libri memorabili per ragazzi che hanno la capacità di raccontare episodi e personaggi reali rendendoli affascinanti come favole. Così, l’autore ha fatto conoscere ai più giovani la vita di Rita Levi Montalcini o gli ha fatto rivivere l’emozione dello sbarco sulla luna. Questa volta la figura al centro della narrazione è quella di Che Guevara, il rivoluzionario argentino spiegato da un nonno al nipote; l’Italia del 2014, ancora in difficoltà per la crisi economica, si sovrappone alle avventure del Che, che trasmetterà al piccolo protagonista l’importanza dell’impegno civile, l’indignazione per le ingiustizie e la lotta per un mondo più giusto.

Colpa delle stelle

Autore:
John Green
Narratore:
Elena Ferrantini
Lunghezza:
7:51
versione integrale

Trattare un tema delicato come quello del cancro non è un’impresa facile, perché si corre il rischio di cadere nel pietismo o nella commiserazione; se poi l’obiettivo è raccontare una storia di malattia ai giovani, allora catturare la loro attenzione diventa ancora più difficile. Ci è però riuscito egregiamente John Green con questo romanzo divenuto un grande successo editoriale. Hazel ha 17 anni ed ha il cancro; durante una riunione del gruppo di supporto che i genitori la obbligano a frequentare conosce Augustus, un ex giocatore di basket a cui è stata amputata una gamba per un osteosarcoma. Nonostante i due siano totalmente diversi, poco a poco si innamoreranno e vivranno insieme le sorprese, buone e meno buone, che la vita ha in serbo per loro.

Il nipote del mago: Le cronache di Narnia 1

Autore:
C.S. Lewis
Narratore:
Elisa Giorgio
Lunghezza:
4:36
Serie:
Le cronache di Narnia
versione integrale

Primo in ordine cronologico di sette volumi del ciclo delle Cronache di Narnia, Lewis inizia qui a svelare i mondi fantastici che sono legati tra loro dalla foresta di mezzo. I protagonisti sono i due bambini Polly e Digory, che un giorno finiscono per sbaglio nella soffitta di uno zio magico e perfido. Nel bel mezzo di un esperimento, lo zio decide di catapultare i piccoli in una dimensione sconosciuta, e per loro comincia un viaggio emozionante quanto pericoloso tra vari mondi. Un’avventura straordinaria ricca di spunti morali che affascinerà grandi e piccini. La lettura di Elisa di Giorgio aggiunge trasporto e naturalezza alla storia.

In cerca di altri spunti per alleggerire il ritorno alla quotidianità? Dai un’occhiata alla nostra pagina sugli audiolibri per il rientro alla quotidianità!