Audiolibri da pop corn e divano

Hörbuch zum Film
17.01.20

Quando fuori fa freddo ed è già buio, non c’è niente di meglio che mettersi comodi sul divano, sgranocchiare pop corn e… ascoltare un audiolibro! Ecco quelli che ti faranno sentire al cinema.

Abbiamo già dedicato un articolo agli audiolibri da film, quelli che narrano storie rese poi famose al cinema o, al contrario, nate sulla scia di un successo al botteghino; oggi continuiamo il nostro viaggio “filmico” con altri audiolibri diventati largometraggi di successo. Se sei un cinefilo convinto e non ti perdi nemmeno un’opera dei registi più acclamati, o se hai sentito parlare di questi titoli e ti hanno incuriosito, ascoltarli in versione audiolibro ti trasporterà come per magia davanti al grande schermo. Buona vision… ascolto!

La cattedrale del mare

Un kolossal storico ambientato a Barcellona che racconta la costruzione della bellissima chiesa di Santa Maria del Mar, in epoca medievale. Una chiesa che, se visiti la città, potrai ammirare in tutto il suo splendore “discreto”; si perché per i barcellonesi, Santa Maria del Mar è la chiesa del popolo, contrapposta allo sfarzo borghese della cattedrale; la basilica fu infatti costruita dagli abitanti del quartiere e in particolare dalla confraternita dei bastaixos, i forzuti scaricatori del porto di Barcellona. Il libro narra la vicenda di Arnau, che da servo della gleba diventerà, dopo tante disavventure e peripezie, barone, suscitando l’invidia di molti. Le 21 ore e mezzo di ascolto scorrono via leggere e appassionanti grazie anche all’interpretazione magica di Ruggero Andreozzi.

La cattedrale del mare

Autore:
Ildefonso Falcones
Narratore:
Ruggero Andreozzi
Lunghezza:
21:29
versione integrale

La versione televisiva: in questo caso non si tratta di un film ma di una serie, prodotta dal canale spagnolo Antena 3 e resa disponibile in Italia prima da Netflix (settembre 2018) e poi da Canale 5 in chiaro. Come è facile immaginare, data la difficoltà della ricostruzione storica, le riprese della serie sono state un’impresa titanica, che ha coinvolto più di 2.500 comparse.

Il grande Gatsby

Jay Gatsby è un uomo ricchissimo e invidiato da tutti, che passa il suo tempo a organizzare lussuose feste nella sua villa di Long Island; la sua vita perfetta è però una finzione, perché nel suo intimo Gatsby non è felice: sogna di ritrovare Daisy, il suo amore di gioventù che lo respinse perché troppo povero e gli preferì un ricco ereditiero. Jay si butta anima e corpo in questa impresa, troppo folle per poter avere un lieto fine. Fitzgerald ritrae l’alta società americana degli anni ‘20, firmando un atto d’accusa verso l’indifferenza borghese e la realtà corrotta del proibizionismo. La lettura di Claudio Santamaria, attore acclamato da pubblico e critica, contribuirà alla piacevole sensazione di farti sentire come al cinema. Alla fine dell’audiolibro troverai anche un’intervista al traduttore che da la sua interpretazione dell’opera.

Il grande Gatsby

Autore:
F. Scott Fitzgerald
Narratore:
Claudio Santamaria
Lunghezza:
5:30
versione integrale

La versione cinematografica: diretto da Baz Luhrmann e con Leonardo Di Caprio come protagonista, Il Grande Gatsby (2013) è la quarta trasposizione cinematografica del romanzo di Francis Scott Fitzgerald. Il largometraggio è stato un successo di pubblico ma un po’ meno per la critica, che ne ha sottolineato la bellezza visiva ma la scarsa profondità, rispetto al romanzo. Si tratta senza dubbio di un film divertente e stravagante, anche se forse poco fedele all’opera originale.

Nessuno come noi

Vince frequenta la terza liceo, gli piace studiare ed è innamorato della compagna di classe Cate. La sua professoressa di italiano, la bella e anticonformista Betty Bottone, sembra l’unica in grado di capire le sue insicurezze; un giorno in classe arriva un alunno nuovo, Romeo, che pur essendo diversissimo da Vince (è viziato, prepotente e ricco) diventa il suo migliore amico. Ma succede anche un’altra cosa: il papà di Romeo, famoso professore universitario, si innamora di Betty… Al di là della trama, quello che ti piacerà di questo audiolibro letto dall’autore stesso del romanzo, Luca Bianchini, è l’ambientazione: gli anni ‘80, quando ancora non c’erano cellulari ne social, e esperienze e sentimenti sembravano forse un po’ più autentici. Se sei stato adolescente in quegli anni, la storia sarà una vera e propria iniezione di nostalgia, se invece lo sei adesso, ti ritroverai nell’universalità della bellezza del primo amore e nell’importanza dell’amicizia tra ragazzi.

Nessuno come noi

Autore:
Luca Bianchini
Narratore:
Luca Bianchini
Lunghezza:
6:48
versione integrale

La versione cinematografica: il film omonimo, diretto da Volfango De Biasi e uscito nel 2018, è una commedia romantica senza troppe pretese, interpretata tra gli altri da Alessandro Preziosi e Sarah Felberbaum. Consigliata ai fan dei film di Muccino e a chi è intrigato dai triangoli amorosi.

Trainspotting

Pochi scrittori hanno uno stile e un linguaggio così unico e speciale come Irvine Welsh; una lingua esagerata, sboccata, irriverente, divertentissima ma al tempo stesso distruttiva e spietata, è quella del gruppo di ragazzi di Edimburgo protagonisti del suo romanzo simbolo, Trainspotting. 20enni che non hanno nessuna intenzione di conformarsi con il futuro scelto per loro dalle regole della società perbenista, con una famiglia, un lavoro, una casa, e molto poca felicità; il segreto è evadere da questa realtà grigia, e la droga è la ricetta per farlo. Mark Renton, Spud, Sick Boy, Begbie sono personaggi esagerati che non possono lasciare indifferenti. Se poi hai vissuto da vicino il boom dell’eroina e delle droghe chimiche degli anni ‘80 e ‘90, allora questa storia ti resterà appiccicata addosso. L’audiolibro è letto da un grande cast di interpreti ed ha ottenuto una valutazione media di 4,5 su 5 stelle.

Trainspotting

Autore:
Irvine Welsh
Narratore:
Daniele Denora, Manuel Meli, Luca Dal Fabbro, Roberto Fedele, Daniele Giuliani, Guendalina Ward
Lunghezza:
11:58
versione integrale

La versione cinematografica: portato al cinema nel 1996 da Danny Boyle, il film si è rapidamente trasformato in un cult, di cui in molti ricordano a memoria le scene principali, la colonna sonora e le frasi; una su tutte, l’incipit, monologo del protagonista Mark Renton in fuga:

Scegliete la vita; scegliete un lavoro; scegliete una carriera; scegliete la famiglia; scegliete un maxitelevisore del cazzo; scegliete lavatrici, macchine, lettori CD e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita; scegliete un mutuo a interessi fissi; scegliete una prima casa; scegliete gli amici; scegliete una moda casual e le valigie in tinta; scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritelo con una stoffa del cazzo; scegliete il fai da te e chiedetevi chi cacchio siete la domenica mattina; scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio ridotti a motivo di imbarazzo per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi; scegliete un futuro; scegliete la vita. Ma perché dovrei fare una cosa così? Io ho scelto di non scegliere la vita: ho scelto qualcos'altro. Le ragioni? Non ci sono ragioni. Chi ha bisogno di ragioni quando ha l'eroina?

Colpa delle stelle

Si è parlato tanto di questo libro e del film che ne è stato tratto, entrambi grandi successi, e anche l’audiolibro non è stato da meno; interpretato da Elena Ferrantini, gli ascoltatori l’hanno recensito con una valutazione media di 4,6 su 5 stelle, dimostrando di apprezzare sia la storia che la lettura. Il romanzo racconta la storia di Hazel, sedicenne affetta da anni da un tumore, e della sua relazione con Augustus, un ragazzo che per colpa del cancro da cui è guarito ha perso una gamba. Tra i due nasce un’amicizia e poi un’amore, ma le stelle purtroppo sono imprevedibili e arrivano a scombinare i loro piani… Non è facile parlare di cancro con delicatezza e profondità, senza scadere nella retorica e nel sentimentalismo, ma Green ci riesce bene grazie alla storia di due ragazzi normali e a dialoghi ironici, pungenti e intelligenti.

Colpa delle stelle

Autore:
John Green
Narratore:
Elena Ferrantini
Lunghezza:
7:51
versione integrale

La versione cinematografica: prepara i fazzoletti, perché il film Josh Boone (uscito nel 2014) ti farà venire il magone dall’inizio alla fine. Non si tratta però di eccesso gratuito di buoni sentimenti, ma di un mix emozionante tra la bellezza della storia raccontata, la chimica tra i due protagonisti e un’ottima colonna sonora. Non solo per adolescenti.

Alta fedeltà

Rob ha 35 anni ed è affetto dalla cosiddetta sindrome di Peter Pan, con poca voglia di crescere e assumersi responsabilità e molto amore per la musica; gestisce infatti un negozio di vinili a Londra e vive un’esistenza di “bamboccione”, fatta di edonismo e parecchio egocentrismo, fino a che la sua ragazza non decide di lasciarlo; parte allora la corsa alla riconquista, scandita da una serie di classifiche musicali e riflessioni e atteggiamenti in cui, per i coetanei di Rob, sarà facile riconoscersi. Hornby sembra con Alta fedeltà lanciare una critica alla generazione di trentenni suoi coetanei, che non hanno la minima intenzione di maturare, ma lo fa con ironia, una scrittura scorrevole e vivace e un sacco di musica.

Alta fedeltà

Autore:
Nick Hornby
Narratore:
Federico Zanandrea
Lunghezza:
7:37
versione integrale

La versione cinematografica: uscito nel 2000 e diretto da Stephen Frears, il film omonimo è un largometraggio ironico e leggero, dove ci sono amore, musica e lieto fine, pilotati dal testo fuoricampo di Nick Hornby. Bravissimo il protagonista John Cusack.

Chiamami col tuo nome

Questo è un classico caso in cui, in seguito successo del film, il libro è stato riscoperto da molti. Scritto dall’americano André Aciman, il romanzo racconta un’estate di 20 anni fa, sullo sfondo della Riviera Ligure, dove Elio si trova come ogni anno in vacanza con la famiglia; anche se ha solo 17 anni, Elio è molto colto e maturo per la sua età, grazie anche all’educazione che gli è stata data dalla sua famiglia di intellettuali. Ogni anno il padre, professore universitario, accoglie uno studente di dottorato, e se per Elio si tratta di solito di un estraneo rompiscatole con cui dover dividere la casa, quell’estate sarà diversa… l’affascinante americano Oliver risveglierà infatti il desiderio del ragazzo, portando entrambi a cedere a una passione indimenticabile. L’audiolibro è letto da Andrea Oldani, premiato per la sua interpretazione con una valutazione media di 4,7 su 5 stelle.

Chiamami col tuo nome

Autore:
André Aciman
Narratore:
Andrea Oldani
Lunghezza:
7:44
versione integrale

La versione cinematografica: è stato il film rivelazione del 2017 e quello che ha fatto esplodere la popolarità del regista Luca Guadagnino e del suo attore protagonista, il bravissimo Timothée Chalamet. Con alcune licenze poetiche rispetto al libro (l’ambientazione padana invece che ligure, per esempio), ne conserva però l’intensità, sensibilità e poesia che fanno arrivare la storia tra i due protagonisti dritta al cuore. Il resto lo fa la splendida colonna sonora con pezzi originali di Sufjan Stevens e classici degli anni ‘80.

Su Audible trovi anche altri audiolibri che hanno avuto una versione cinematografica: ti segnaliamo Puerto Escondido, Gli Animali Fantastici, L’amore molesto, Il mago di Oz e Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare.


More articles about: Film e TV, In Esclusiva, serie